I tesori di Azzarino a Velo Veronese

Velo Veronese
Piazzale Crosara, IT 37030 Velo Veronese

Azzarino, un antico comune cimbro poi accorpato a Velo Veronese, dove contrade, steli di pietra, merdiane e affreschi raccontano storie d'altri tempi.

Itinerario: Velo Veronese - Purga - località Croce del Gal - Chiarenzi - Battisteri - Pozze - Covel - Campe - Riva - Foi - Chirenzi - Tecchie - Croce - Fontani - Retz - Valle - Velo Veronese.

Partendo da Piazzale Crosara, a Velo Veronese, seguiamo la strada provinciale in direzione San Francesco per circa dieci minuti fino alla contrada Purga, dove si trova una croce di pietra datata 1884, si seguono le indicazioni per Azzarino.

Passata la contrada, dopo una piccola stele votiva, si sale a sinistra per una vecchia mulattiera, conosciuta come "Via Cara", fino a quando sulla sinistra in mezzo ai prati si vede una grande croce in rosso ammonitico: la Croce del Gal (m.1170m) si scende poi a destra su una strada interamente delimitata da muri a secco fino a contrada Chiarenzi (1100m). Si prosegue poi per la strada asfaltata, girando poi a sinistra per Battisteri e Pozze, dove una fontana e alcune schiere di case e stalle-tese ben rappresentano la struttura delle contrade, qui si trova anche una colonnetta, un manufatto di rosso ammonitico con raffigurazioni religiose.

Proseguendo per una strada sterrata si giunge poi alla contrada Covel, (1021 m) dove i portali di finestre scolpiti e una stele marmorea ben rappresentano l'architettura rurale, si prosegue sulla strada bianca verso sud, passando vicino ad una fontana e ad un baito fino ad arrivare alla contrada Campe. Qui la chiesetta ottocentesca, la fontana e un capitello raccontano la storia del luogo; si prende poi la strada asfaltata a destra che ci condurrà alla contrada Riva, poi Foi. Entrando in contrada si nota una vecchia casa con una facciata particolarmente lavorata con resti di una meridiana e un affresco; si prosegue poi per tornare a Chiarenzi, poi Tecchie, fino ad imboccare un sentiero nel bosco, poco prima di Purga, che condurrà a contrada Croce, dove sarà possibile ammirare dei meravigliosi "volti barbari", una sorta di porticato gotico chiuso risalente al XV secolo.

Da contrada Croce si prende il sentiero che sulla sinistra scende verso contrada Fontani, dove è possibile ammirare lìantica stalla del "Ballarin" caratterizzata da un affresco rappresentante San Giorgio che uccide il drago. Da qui si prende la strada provinciale che sale a Velo, si arriva alla contrada Retz, poi si svolta a sinistra verso contrada Valle, dove dopo aver passato la contrada, si prosegue per una strada sterrata fino a tornare a Velo Veronese.

Lunghezza: 10 km

Difficoltà: medio/escursionistica

Tempo di percorrenza: 3 ore circa




POSIZIONE
camminate | parcheggio | per mountainbiker | per nordic walking | sentiero | trekking
Cultura | Natura
SEARCH