Cerro Veronese

Comune della Lessinia centrale, a circa 730 mt slm,originariamente faceva parte dei 13 comuni Cimbri  con il nome di Alferia. Si caratterizza per una configurazione tipica della mezza montagna, ampie zone verdi dedicate ai pascoli alternate a rilievi collinari di antica origine.

Cerro, per la sua posizione geografica e il suo clima, è la meta ideale per camminate, escursioni e per praticare sport rilassandosi nella natura incontaminata. Reperti di origine preistorica, ritrovati nelle località di Dosso Bertin, Vajo Squaranto, Nasa, Vajo della Busa e Còale del Mondo definiscono il primo abitato di Cerro risalente all’età paleolitica superiore (40.000-10.000 a.C.).

Negli ultimi decenni è passato dall’essere un paese di villeggiatura estiva, particolarmente ambito per la vicinanza con la pianura veronese e per il clima gradevole, ad un vero e proprio comune di residenza vedendo aumentare notevolmente la popolazione, soprattutto composta da famiglie che hanno portato qui il proprio domicilio.

Tra i monumenti naturali da vedere ci sono la ‘quercia storica’ in piazza della Chiesa, che ha dato origine al nome attuale del paese e il sopracitato ‘Còale del Mondo’ (grotta carsica di origine preistorica). Percorrendo pochi passi a piedi dal centro paese si può raggiungere laCappella del Redentore, conosciuta tra i residenti come ‘Monte della Croce’, da questa collina che domina il paese si può godere di uno splendido panorama a 360 gradi sulla Lessinia e Pianura Padana. Mentre la Giassàra di Cerro in località Carcereri rappresenta una delle tipiche attività della gente di montagna del secolo scorso.



 
Cerro Veronese

Alla scoperta di Cerro Veronese

Cerro Veronese

Ospitalità e ristorazione

Ospitalità e ristorazione

Negozi e altri servizi

Negozi e altri servizi
SEARCH