Forte Santa Viola

Grezzana
IT 37023 Grezzana
Costruito a fine 800 a scopi difensivi, il Forte Santa Viola rappresenta un importante esempio di architettura militare tutto da scoprire.

Il Forte Santa Viola sorge sopra l’omonimo colle a 830 m di quota, nel comune di Grezzana. Come gli altri forti che costituivano il sistema difensivo della Lessinia- Forte Masua, Monte Tesoro, San Briccio, Castelletto- è stato costruito verso la fine dell’800, la sua funzione era quella di difesa, in particolare della Valpantena e della Val Squaranto.

Da un punto di vista architettonico il Forte si presenta come un lungo edificio leggermente piegato a V, nascosto da un terrapieno sagomato, è alto tre piani con muratura in pietra a vista posta in opera ad opus incertum che costituisce un fronte di notevole imponenza. Per quanto riguarda il resto della struttura si identificano tre piani con diversi locali, da quello per il generatore elettrico, i magazzini, piccoli laboratori, la cucina della guarnigione, le camere per gli ufficiali e i soldati, l’infermeria, il deposito di proiettili scarichi e molto altro. L’ultimo piano invece ospitava le mitragliatrici, attualmente questi vani sono ricoperti da quattro cupole.

Il Forte Santa Viola dopo anni di abbandono ha subito un importante intervento di recupero da parte della Comunità Montana della Lessinia, vuole essere un elemento di informazione sul sistema difensivo a nord della città di Verona. Il Forte attualmente non è aperto ai visitatori, se non previa apposita richiesta al comune di Grezzana, pertanto non ci sono orari specifici di apertura.

COME ARRIVARE: Il Forte è raggiungibile da Cerro, imboccando una strada asfaltata dopo il paese, si prosegue su una strada sterrata entrando in pineta, si oltrepassa la vecchia caserma, fino a raggiungere il portone di ingresso al Forte. Si può raggiungere la struttura anche da Grezzana, salendo verso Romagnano e poi Azzago, da dove si seguono le indicazioni per Forte Santa Viola.



POSIZIONE
forte
Grande Guerra | Lessinia
SEARCH