Lo sci ed altri sport invernali

Sci nordico, passeggiate con le ciaspole, sci alpinismo sono praticabili all’arrivo della neve, quando istruttori e maestri, rifugisti e organizzatori iniziano a sistemare le piste, i percorsi e le attrezzature per accogliere il turista amante degli sport invernali.

Sport Invernali

Escursioni organizzate sulla neve e ciaspolate

Centro Fondo Alta Lessinia

Piste aperte giovedì 7 Gennaio. Si scia da S.Giorgio e Bocca di Selva fino a malga Lessinia e Rifugio Castelberto.

Tracciate anche le pedonali.

Stadio del Fondo Conca dei Parpari

Anche la pista a Conca dei Parpari è stata battuta ed è aperta da Sabato 12 Dicembre.

Fatbike

Una nuova collaborazione è nata tra la Polisportiva Event Day e lo Sci Club di Roverè Veronese! Tutte le domeniche di Gennaio e Febbraio, a Conca dei Parpari (Roverè Veronese), ci si potrà divertire accompagnati da delle guide esperte, su un percorso dedicato interamente alle Fatbike.

Scarica la locandina e lanciati in questa avventura!

Tracciati pedonali o per ciaspole

Ecco alcuni dei tracciati pedonali battuti e/o percorribili con le ciaspole: 

- da Malga Derocchetto al Rifugio Castelberto, circa 2,30 ore di cammino su strada innevata (si sale anche senza ciaspole). 

- da San Giorgio e Bocca di SelvaMalga Lessinia e Rifugio Castelberto;

- da San Giorgio e dal Passo del Branchetto al Rifugio Primaneve sul Monte Tomba;

- da San Giorgio al Rifugio Malga Malera

- da Parpari al Rifugio Malga Malera; 

- da Passo Fittanze a Malga Lessinia (circa 5 Km - 1h e mezza di cammino)

Al di fuori delle piste battute, ci si muove solo con le ciaspole!

Rimani aggiornato, clicca sul sito del Centro Fondo Alta Lessinia: www.altalessinia.it e, per sicurezza, contatta sempre il rifugio che vuoi raggiungere prima di partire.

Noleggia la tua attrezzatura!

Informarsi sempre sulle condizioni meteo prima di andare in montagna è indispensabile! Ed un aiuto può essere dato dalle Webcam installate sui Rifugi!

Clicca qui.

UN PO' DI STORIA SULLE ORIGINI DELLO SCI NORDICO.

Curiosi di scoprire da dove arriva questo sport? Ecco un bell'articolo della nostra guida naturalistica, Happy Owl Tracks. "E' uno sport che, partendo dalla Scandinavia, si è diffuso in tutto il mondo e da noi ha visto un boom a partire dagli anni 70 del Novecento. Ma in realtà, lo sci di fondo è molto più antico. In un sito archeologico vicino al lago Sindor, nel bacino del fiume Vychegda nell'attuale Russia, sono stati ritrovati resti di un paio di sci vecchio 6000 anni e in Norvegia, a Rødøy nella regione del Nordland, ci sono delle incisioni rupestri molto chiare che raffigurano due sciatori, che risalgono a 3500-3700 anni fa. Migliaia di anni fa le tribù nomadi e i cacciatori utilizzavano dei lunghi sci di legno per spostarsi e cacciare nella tundra e per farlo procedevano con un movimento simile a quello che oggi facciamo con la tecnica classica. Mi piace riflettere come lo sci di fondo sia nato come necessità che ha consentito all'Uomo di vivere e prosperare nei silenzi della taiga, mentre lo sci alpino è nato più come divertimento per facoltosi turisti, in alcune valli alpine di fine Ottocento. Forse lo stereotipo del "fondista silenzioso" deriva proprio dall'origine di questo sport"

SEARCH