Monumenti Naturali

La vera è autentica bellezza in Lessinia è la natura, e la stessa natura, nel corso dei secoli ha saputo creare e forgiare dalla pietra, talvolta con l’aiuto dell’uomo, dei monumenti unici e irripetibili.

Grazie all’intervento di conservazione del Parco Naturale Regionale della Lessinia molte di queste meraviglie sono visitabili, visibili, fruibili.

Monumenti Naturali

Monumenti Naturali

E ancora in Lessinia...

LE CASCATE DI MOLINA

Il Parco delle Cascate di Molina è il luogo adatto per una passeggiata immersi nella natura e nella tranquillità del bosco e delle cascate, tra vertiginose pareti di roccia e ampie caverne, situato a pochi minuti a piedi dal bellissimo borgo medioevale di Molina, nel comune di Fumane, nella Lessinia occidentale. La particolarità di questo territorio è la ricchezza d'acqua, che dà vita ad una serie di cascate e laghetti, affrontando strapiombi di rocce e insinuandosi in strette ed umide canalette. Ma anche il paesaggio non è da meno: boschi e prati intervallati frequentamente da torrenti e rivi d'acqua, che costeggiano speroni rocciosi. Prima di scendere al Parco, è consigliata una visita al piccolo borgo di Molina, interamente costruito in pietra della Lessinia, e ai suoi mulini, ancora funzionanti. 

LA FORESTA DI GIAZZA 

La Foresta di Giazza, insieme alla Foresta dei Folignani, è il bosco più esteso e caratteristico dell'intera Lessinia, ed è frutto di un intervento di rimboschimento attuato all'inizio del XX secolo, nascendo ufficialmente il 10 Agosto 1911. Si trova all'estremità nord-orientale della provincia di Verona all'interno del Parco Naturale Regionale della Lessinia e si estende su un territorio di circa 1904 ettari, a cavallo delle province di Verona (nel comune di Selva di Progno), Trento e Vicenza. Formata prevalentemente da grandi esemplari di Faggio, Abete bianco e Carpino nero, è molto ricca di biodiversità, specie animali e vegetali diverse. E' classificata come Zona di Riserva Naturale Orientata del Parco e ricade anche nella ZSC IT 3210040 "Monti Lessini - Pasubio - Piccole DOlominiti Vicentine"

Alberi Monumentali

Durante un'escursione nel Parco Naturale Regionale della Lessinia, guardati attorno! Sicuramente la tua attenzione sarà catturata da un albero  monumentale. Sono le dimensioni, l'altezza, la circonferenza e l'età, oltre ad altri aspetti di tipo culturale, a classificare, appunto, gli alberi come"monumentali" e a renderli dei veri e propri simboli di questo territorio. Curiosità: la tipologia più diffusa è il faggio

Nella foto, i faggi secolari di Malga Belfiore di Cima - Bosco Chiesanuova

Foto di Luca Giavoni

SEARCH